Lo stabilimento

La Latteria Sociale lavora 200mila quintali di latte e produce complessivamente circa 35mila forme di Grana Padano Dop all’anno che vengono tutte stagionate in sede. Ogni giorno si producono quindi 95 forme di Grana Padano, che vanno ad aggiungersi alle 26mila forme che stagionano lentamente nel magazzino, prima di essere poste in commercio.

Alcune operazioni sono state automatizzate: ad esempio è stato realizzato l’impianto di rivoltamento delle forme a temperatura controllata e sono state ampliate le sale di salagione che consentono di sfruttare appieno la potenzialità degli affioratori che funzionano attraverso un sistema computerizzato. Nella sala delle 28 caldaie è stato installato anche un “porta-fagotti”, un robot automatizzato per gestire le forme appena prelevate dalle caldaie.

La lavorazione vera e propria del formaggio però, come prevede il disciplinare di produzione del Grana Padano Dop, non è cambiata e necessita sempre della mano del casaro che decide i tempi di cottura nelle grandi caldaie di rame e termina con l’estrazione della massa che viene legata e messa nelle fascere per fargli assumere la tipica forma.