img-storia-stallone

«L‘anno 1946, questo giorno 31 di Gennaio, in Vidalenzo di Polesine Parmense, in una camera al piano terreno ad uso casello…»

comincia così l‘atto notarile che, nei primi mesi della ricostruzione post-bellica, sancisce la nascita della Latteria Sociale da parte di ventisei proprietari e affittuari di fondi rustici della zona. Una delle prime società cooperative sorte nel dopoguerra. Un anno dopo, stante la numerosa presenza di soci piacentini, la Latteria Sociale si trasferisce nel comune di Villanova d‘Arda, trasformando anche il nome in Latteria Sociale Stallone, dall‘omonima località in cui ha sede. Lo missione della società è “la manipolazione del latte prodotto dai soci e la vendita dei latticini per ripartirne tra i soci i profitti reali in ragione del latte fornito”.

Inizia così, in un grande edificio di mattoni rossi a poche centinaia di metri dal Grande Fiume Po, la storia di un‘azienda che, dai 9.000 quintali di latte annui che venivano conferiti negli anni 40/50, oggi trasforma 95.000 quintali di latte ogni anno, per ottenere circa 85/90  forme di Grana Padano Dop  al giorno .

Diverse sono le tappe aziendali significative:

  • Negli anni ‘60 i soci raggiungono il tetto di 80 unità con il conferimento di 30.000 quintali di latte.
  • Negli anni ‘70 l‘agricoltura subisce un grande processo di trasformazione, con la riduzione drastica del numero di addetti, lo spopolamento delle campagne verso la città, l‘estensione agreste in parte abbandonata o passata in mano a grandi agricoltori latifondisti. I soci aderenti alla cooperativa subiscono un calo fisiologico, compensato però dall‘aumento del latte conferito, pari a 65.000 quintali, grazie alle prime trasformazioni tecnologiche.
  • Nel 1983 la Latteria Sociale dà l‘avvio alla costruzione del nuovo stabilimento, ancor oggi operativo, puntando alla ricerca e sperimentazione per l‘ottenimento di un prodotto genuino e di alta qualità: il formaggio Grana Padano, riconosciuto a Denominazione d‘Origine nel 1954 e, nel 1996, a Denominazione d‘Origine Protetta.
  • Nel 1991 un incendio distrugge completamente il magazzino di stagionatura distruggendo le 20.000 forme di grana che vi erano depositate.

Dall‘incidente, però, si rinsalda il legame dei soci con l‘azienda ed il valore della cooperazione che, in breve tempo, danno inizio ad una ripresa che attualmente vede la Latteria Sociale Stallone essere una delle più importanti aziende di produzione di Grana Padano Dop della provincia di Piacenza.

Oggi la Latteria Sociale Stallone è costituita da 13 soci.

consorzio_grana_padano-stallone